domenica 26 Maggio 2024 C1PM+0200

I soldi per l’ambiente vanno alle armi: il Recovery Plan di Draghi e il greenwashing

«Il mio governo sarà ambientalista» mise da subito in chiaro Mario Draghi nel discorso di insediamento da presidente del Consiglio, sottolineando come la transizione climatica fosse al centro dell'azione di governo, al punto da creare - primo nella storia repubblicana - un ministero ad hoc. Al centro dei progetti, ovviamente, il Recovery Plan, che prevede per l'Italia fino a 196 miliardi di euro di fondi europei (69 a fondo perduto, gli altri in prestito) che secondo le linee guida di Bruxelles vanno investiti in progetti che mettano al centro la rivoluzione verde e la digitalizzazione. 196 mi...

Questo è un articolo di approfondimento riservato ai nostri abbonati.
Scegli l'abbonamento che preferisci 
(al costo di un caffè la settimana) e prosegui con la lettura dell'articolo.

Se sei già abbonato effettua l'accesso qui sotto o utilizza il pulsante "accedi" in alto a destra.

ABBONATI / SOSTIENI

L'Indipendente non ha alcuna pubblicità né riceve alcun contributo pubblico. E nemmeno alcun contatto con partiti politici. Esiste solo grazie ai suoi abbonati. Solo così possiamo garantire ai nostri lettori un'informazione veramente libera, imparziale ma soprattutto senza padroni.
Grazie se vorrai aiutarci in questo progetto ambizioso.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Stampa la pagina [dkpdf-button]

Articoli simili

1 commento

  1. L’articolo cita di stabilimenti dove si producono mine antiuomo (di cui l’Italia è grande produttrice ed esportatrice)…lo era. Nel 1997 la Valsella Meccanotecnica è stata messa in liquidazione e ad oggi nessuna azienda italiana produce più mine o bombe a grappolo. Bisognerebbe contrastare il finanziamento delle imprese produttrici semmai.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Abbonati / Sostieni

Accedi alla campagna di crowdfunding in corso

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI