domenica 26 Maggio 2024 C1PM+0200

OMS: 700mila morti per resistenza agli antibiotici, problema grave come una pandemia

Circa 700.000 persone muoiono ogni anno a causa della resistenza antimicrobica, che minaccia di annullare un secolo di progressi medici. Lo ha affermato l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) venerdì. Questo fenomeno si verifica quando batteri, virus, funghi e parassiti resistono all’attività di un farmaco antimicrobico, rendendo le infezioni più difficili da trattare e aumentando il rischio di morire. Il 90% dei paesi dispone di piani d’azione nazionali per affrontare il problema, tuttavia solo il 20% ha trovato finanziamenti per attuarli. Per contrastare questa resistenza, l‘OMS ha chiesto negli ultimi anni lo sviluppo di nuovi antibiotici, ma il processo è complicato e costoso.

Diversi fattori, tra cui l’abuso di farmaci negli esseri umani, nel bestiame e nell’agricoltura, nonché la mancanza di accesso ad acqua potabile sicura, servizi igienici e igiene, hanno amplificato la minaccia rappresentata dalla resistenza antimicrobica in tutto il mondo, afferma l’OMS.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Stampa la pagina [dkpdf-button]

Articoli simili

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Abbonati / Sostieni

Accedi alla campagna di crowdfunding in corso

Ultimi

Correlati

Grazie per aver già letto

10 dei nostri articoli questo mese.

Chiudendo questo pop up potrai continuare la lettura.
Sappi però che abbiamo bisogno di te,
per continuare a fare un giornalismo libero e imparziale.

Clicca qui e  scopri i nostri piani di abbonamento e supporta
Un’informazione – finalmente – senza padroni.

ABBONATI / SOSTIENI