sabato 24 Febbraio 2024 C0PM+0100

Paradosso Europa: bisogna stare a casa, ma nella pandemia sono aumentati i senzatetto

Almeno 700.000 senzatetto dell’Unione europea, durante i confinamenti dovuti alla pandemia, si sono trovati ad essere fuorilegge ed il Covid-19 ha peggiorato la situazione di molti. Inoltre, secondo l‘Institute for Housing and Environment, oltre 50 milioni di cittadini europei fanno fatica a pagare le spese di alloggio. Le misure efficaci, anche se insufficienti durante la pandemia, sono state il divieto di sfratto, la sospensione dei mutui, i sussidi e il congelamento degli affitti. Inoltre, Bruxelles, Barcellona e Lione, hanno aderito al progetto “Solidarity Hotel”, in cui i proprietari delle strutture ricevono rimborsi in cambio dell’ospitalità ai senzatetto.

Il problema è anche italiano: secondo l’ultimo censimento Istat, nel Paese vivono oltre 50 mila senzatetto costretti ad utilizzare le mense per nutrirsi e i centri di accoglienza per dormire. Luoghi in genere affollati, nei quali la distanza minima non può essere rispettata.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Stampa la pagina [dkpdf-button]

Articoli simili

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Abbonati / Sostieni

Accedi alla campagna di crowdfunding in corso

Ultimi

Correlati