giovedì 22 Febbraio 2024 C0PM+0100

Hong Kong, medioevo digitale: una chat anonima per denunciare i dissidenti alla polizia

La polizia di Hong Kong ha ricevuto più di 2.500 segnalazioni, dal lancio di una linea diretta per i residenti, per segnalare sospette violazioni della legge sulla sicurezza nazionale della città. Il sistema consente alle persone di inviare alla polizia, audio, immagini e video sospetti, con la garanzia che la loro identità rimarrà segreta. Già 27 le persone arrestate, anche se solo 2 sono state incriminate. Sebbene le autorità avessero affermato che sarebbe stata utilizzata solo contro un “piccolo gruppo” di criminali, la linea ha portato alla criminalizzazione di atti benigni che supportano l’indipendenza.

La legge sulla sicurezza nazionale, imposta a Hong Kong da Pechino a giugno, criminalizza un’ampia gamma di atti per motivi di sovversione, secessione, collusione straniera o terrorismo.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Stampa la pagina [dkpdf-button]

Articoli simili

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Abbonati / Sostieni

Accedi alla campagna di crowdfunding in corso

Ultimi

Correlati