giovedì 22 Febbraio 2024 C0PM+0100

Plastica: l’UE ha dichiarato irraggiungibili gli obiettivi di riciclo fissati appena 2 anni fa

Secondo l’analisi della Corte dei Conti Ue, senza una gran accelerazione, l’Europa non riuscirà a raggiungere gli obiettivi di smaltimento di materie plastiche. L’obiettivo prevede di riuscire a smaltire il 50% delle materie plastiche entro il 2025 e il 55% entro il 2030, obiettivi fissati appena due anni fa.

Samo Jereb responsabile dell’analisi ha affermato “sarà una sfida difficilissima” aggiungendo che la pandemia da Covid-19  “ha fatto rinascere le abitudini dell’usa e getta” e “dimostra che la plastica continuerà ad essere un pilastro delle nostre economie, ma anche una minaccia ambientale sempre più grave”.  Ad aggravare il problema sono anche i rifiuti che spariscono dal mercato legale. Secondo l’analisi il 13% dei rifiuti non pericolosi “spariscono”, percentuale che sale al 33% parlando di rifiuti pericolosi, alimentando così un mercato illegale in tutta Europa.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Stampa la pagina [dkpdf-button]

Articoli simili

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Abbonati / Sostieni

Accedi alla campagna di crowdfunding in corso

Ultimi

Correlati