lunedì 4 Marzo 2024 C0AM+0100

La Cina “costringe” in nome del progresso migliaia di tibetani nei campi di lavoro

Secondo il Rapporto della Jamestown Foundation, la Cina sta costringendo migliaia di tibetani in centri di addestramento in stile militare che secondo gli esperti sono simili ai campi di lavoro. Lo studio confronta anche la situazione tra gli uiguri etnici nella regione dello Xinjiang. La situazione è strettamente legata alla promessa del presto presidente  Xi Jinping di eliminare la povertà in Cina quest’anno.
Il Tibet (buddista) è governato come una regione autonoma; tuttavia la Cina, che afferma di promuovere il progresso, è accusata di sopprimere la libertà culturale lì.

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Stampa la pagina [dkpdf-button]

Articoli simili

I commenti alle notizie sono disponibili solo agli abbonati. Accedi alla campagna di crowdfunding in corso e scegli l'abbonamento che preferisci.

Abbonati / Sostieni

Accedi alla campagna di crowdfunding in corso

Ultimi

Correlati